Inferno

L'Inferno di Dante à la Queneau (Cent Mille Miliards de Poèmes)

Ch'onora te e quei ch'udito l'hanno'
altre sono a giacere; altre stanno erte
certo non chiese se non 'viemmi retro'

Le membra con l'omor che mal converte
ché piú mi graverà, com piú m'attempo
faceva lui tener le labbra aperte

Tu sentirai di qua da picciol tempo
ché l'occhio nol potea menare a lunga
e se già fosse, non saría per tempo

Continua...