Inferno

L'Inferno di Dante à la Queneau (Cent Mille Miliards de Poèmes)

«Filosofia» mi disse «a chi la 'ntende
quali i fioretti, dal notturno gelo
su la marina dove 'l po discende

Curan di te ne la corte del cielo
tanto, ch'i' non l'avea sí forte udito
si drizzan tutti aperti in loro stelo

Nella diserta piaggia è impedito
che n'avean fatte i borni a scender pria
e temo che non sia già sí smarrito

Continua...